Evento, Corso o Congresso di durata giornaliera o di due/tre giorni

XIII Congresso Nazionale SIHTA – HTA è salute

DOVE:
Virtual Meeting
CHI:
SIHTA – Società Italiana di Health Technology Assessment
QUANDO:
Dal 26/10/20 al 30/10/20

Il XV Congresso Nazionale Sihta vuole affrontare il concetto di valore guardando avanti, spostando l’attenzione dal Costo al Valore che rappresenta la principale sfida per ciascun sistema sanitario.

Cosa si intende per valore?  Da dove deriva il valore di un bene o un servizio? Quando qualcosa (tecnologia) è valutabile? Che relazione esiste tra i diversi tipi di valore: numerico, monetario, morale, estetico? In generale, i beni e i servizi hanno un’utilità solo se il loro consumo, da parte di una determinata popolazione, è in grado di realizzare una specifica funzione. Ma cosa rende utile e di Valore una tecnologia e nello specifico una tecnologia sanitaria? In Sanità, la prima accezione di “valore” prevedeva una valutazione esclusiva degli outcome di Salute raggiunti dal paziente in rapporto alle risorse impiegate per raggiungerli. Nel panorama odierno, il concetto di valore e stato riformulato in modo da comprendere numerose altre dimensioni che caratterizzano tutti i sistemi sanitari votati al raggiungimento della copertura sanitaria universale. In tale contesto, diviene mandatorio coniugare il valore “terapeutico” di una tecnologia con il suo valore economico e sociale al fine di individuare le condizioni sotto le quali un’innovazione possa trovare spazio nei budget dei sistemi pubblici. L’applicazione del concetto di valore alle innovazioni sanitarie è dunque fondamentale al fine di assicurare la massimizzazione dell’accesso a tutti i pazienti eleggibili, assicurando giuste cure attraverso le sempre maggiori opzioni terapeutiche messe a disposizione. A tale fine diviene necessario implementare la valutazione delle tecnologie sanitarie, in modo da individuare i reali interventi ad alto valore. L’approccio dell’Health Technology Assessment (HTA) nasce per informare le decisioni di politica sanitaria sulla base di un processo trasparente e strutturato che utilizza la migliore evidenza scientifica disponibile per garantire razionalità decisionale e un’allocazione delle risorse che tenga conto delle prospettive dei diversi portatori di interesse. È però vero che il modello funziona se le evidenze sono disponibili al momento della decisione e se la Politica è orientata a decidere guidata dalla scienza senza ricercare il consenso immediato.

Scroll to Top